Bernd Schuster: “i Giocatori italiani sono sempre chiesto”

0
47

Nel DW-Intervista parla l’ex di Spagna Professionista Bernd Schuster suoi Seguaci Marc-André ter Stegen e Toni Kroos e ricorda la sua FC Barcelona e Real Madrid.

DW: il Signor Schuster, erano dopo il suo Passaggio al Barcellona, nel 1980, uno dei primi tedeschi Fußballprofis, anche al di fuori della Bundesliga hanno avuto successo. Quello che era allora in Spagna, la sua più grande Sfida?

Bernd Schuster: Il che era strano, perché per me in realtà non era Soggetto, di andare all’Estero. All’epoca ero ancora molto giovane, aveva appena cominciato a diventare Professionista. Tutto è andato molto rapidamente. Era a quel tempo ancora non è comune che i Giocatori italiani all’Estero. La Bundesliga è stata la Lega a tutti, in tutta Europa. Si era quindi nulla di pianificato. Poi è andato molto rapidamente. Ho avuto alcuni Problemi in Colonia, e da un Giorno all’altro, sono stato una volta a Barcellona, in Spagna. C’era col Senno di poi, ma non è una cattiva Decisione. A volte si ottiene così, non si può programmare tutto. Nel mio Caso è stato così. Che avevo a lungo rimango [Nota della Redazione: dal 1980 al 1993], in modo che ho, ma anche non si aspettava.

Quanto è stato difficile Voi allora, per imparare la Lingua?

Per me è molto facile, perché ho un sacco di Interesse aveva. Mi è venuto allora e non conoscevano ‘Buenos dias’, non ‘Gracias’. Ho potuto nemmeno una Parola di Spagnolo e non aveva mai andare in Vacanza lì fatto. Improvvisamente ho capito: ‘Uomo, tu devi capire le Persone! Il più rapidamente possibile. Questo non succede.’ Spesso ho notato che i Giocatori hanno parlato. E come si sa, si pensa, poi subito: “I discorsi su di te.’ Allora ho detto: ‘Questo non va assolutamente bene.’ Ho quindi relativamente rapidamente imparato lo Spagnolo. Ma ho avuto la Fortuna che il nostro Vereinsarzt molti Anni a Berlino, aveva studiato e perfettamente parlava Tedesco. Era praticamente il mio Interprete.

E sul campo di Calcio?

Perché in realtà è stato più facile. Poiché non è stato così per la Lingua. Poiché si trattava di Movimenti. Si poteva volte gridare, anche se era in Italiano era o in Inglese.

Barcellona 1980: Allenatore di Johan Cruyff ha presentato la squadra di Bernd Schuster (r.) e Diego armando Maradona (l.)

Si ha un po ‘ di attenzione e si è rapidamente adattato. Nel Calcio aveva bisogno di un paio di Parole in meno. C’erano solo cinque o sei Parole, che sul Posto ha usato. Così è venuto molto bene.

Attualmente c’è con Marc-André ter Stegen e Toni Kroos solo due Giocatori in Primera Division. Cosa credi, perché molti Giocatori del campionato non uscire e rimanere in Germania?

La Finanziaria svolge determina anche un Ruolo. Ora ci sono di gran lunga più grandi Associazioni, i tempi non c’erano ancora. Che ora sono cresciuto, oltre le Possibilità finanziarie di diversi Proprietari, che ci sono e le Associazioni che hanno costruito. Ma in Spagna sono i Giocatori italiani è molto richiesto, perché in realtà tutti i Giocatori che c’erano incredibilmente i Tempi di buono avevano. Davanti a me c’erano Günter Netzer, Paul Breitner e Uli Stielike, poi è venuto Bodo Illgner [Nota della Redazione: tutti hanno giocato con il Real Madrid]. I Giocatori italiani sono sempre chiesto. Si poteva fare affidamento su di loro. Erano dei bravi Professionisti. E anche la Mentalità dell’Italiano-Spagnolo funziona a meraviglia. Questo si adatta molto bene. Per questo motivo, ne sono sicuro, ci sarà sempre i Giocatori italiani in Spagna. In Italia è stato così. Lì è la Mentalità simile. Sarà sempre così.

Come Si fa a vedere le Prestazioni di ter Stegen e Kroos?

Marc-André ter Stegen, ha il suo posto da Titolare nel Barcellona, correttamente elaborato. Egli è, per me, del tutto giustamente, che il Numero uno anche in Italia. Toni Kroos ha naturalmente un super Corso avuto una super Squadra ha sorpreso, è di tre Anni consecutivi in Champions League è diventato molto avuto molto Successo. E questo bisogna riconoscerlo. Lui ha la sua Parte di questi Successi hanno contribuito. E ‘ ovviamente difficile, di Anno in Anno sempre al cento per Cento, rauszuholen tutto di nuovo a Posto, nonostante il Riesenerfolgs. Perché non è così facile, trovare la motivazione. Poi arriva già una volta l’Anno, in cui non è così, come quest’Anno, dove c’è il Real Madrid non è andato bene. Ma penso che il prossimo Anno si cambia di nuovo.

Zinedine Zidane è considerato Promotore di Toni Kroos. Si vede per lui un Futuro in prima Squadra, il Real?

In realtà sì, ma in questo Momento è molta speculazione. Una brutta Stagione sta per finire. Ora ipotizzato, chi viene e chi va. È, pertanto, difficile da dire, ma dal Calcio ha sicuramente un Futuro al Real. Bisogna anche dire che Nell’ultimo Anno è stata la COPPA del mondo. Questo sarà per sempre il Giocatore incredibilmente lungo. Non è una Vacanza, il Riposo. Quindi non è sorprendente che il prossimo Anno, per una volta, non va così.

Erano anche Allenatore del Real Madrid. Ciò che deve essere con la Squadra accadere, in modo che possa tornare un Top team?

Schuster ha portato il Real Madrid nella Stagione 2007/2008 al Campionato spagnolo

È necessario Neuverpflichtungen venire, proprio in Attacco. Quest’Anno i Gol mancati. Non fu assolutamente in Difesa o a Centrocampo. Ma se con Cristiano Ronaldo, un Giocatore che 50 Gol dall’oggi al domani, a dieci Anni di distanza, ha il Gioco del Real segnato, poi lascia ovviamente un Buco. L’, quest’Anno, è accaduto. Sembra, poi, che Eden Hazard del Chelsea, che un po ‘ Torgarantie porta con sé. Forse l’uno o l’altro ancora. E poi il Real Madrid di nuovo correttamente questo.

Come vede il Campionato spagnolo nel Confronto con il campionato, soprattutto per quanto riguarda la corsa al titolo?

In Spagna, inoltre, l’Anno prossimo, i tre Grandi (Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid] del pronostico. In Italia si era finalmente di nuovo Tensione fino all’ultimo giorno. Questo ha fatto sì lungo tempo non dato. È positivo che il Dortmund di nuovo il Bayern approcci. Ma il Bayern in Estate con Sicurezza alla Squadra di cambiare le cose, in modo che la Differenza nella prossima Stagione, maggiore dovrebbe essere.

L’ex squadra Nazionale tedesca Bernd Schuster (21 Presenze), ha iniziato la sua Carriera nel 1978, quando 1. FC Köln. Nel 1980 si trasferisce a Barcellona (1980 al 1988) e in seguito è stato anche per il Real Madrid (1988-1990) e Atletico Madrid (1990-1993) attivo. Dopo il suo Tempo in Spagna ha giocato Schuster ancora tre Anni in Bundesliga per il Bayer 04 Leverkusen. Dopo il suo Tempo come un Professionista Schuster Allenatore. Egli è stato responsabile per le Squadre in Germania, Spagna, Ucraina, Turchia e Cina, tra l’altro, si è seduto sulla panchina del Real Madrid e Besiktas Istanbul Per il suo Lavoro all’Estero è stato un Calzolaio, nella scorsa Settimana, con il Premio d’onore “Tedesca di Calcio Ambasciatore” eccellente.

Intervista a cura di Hecko Flores.