Russo Ong: nel Perseguimento di epoca sovietica

0
79

Noti difensori dei diritti umani disegnare un quadro desolante della Situazione nel suo Paese. “Lo Stato sperimentato, in quanto egli, con le sue Repressioni, può andare”, dice Valery Borshchev di Mosca Helsinki Gruppo.

Denunciano le Violazioni dei diritti umani: le Ong a Mosca

Due recenti Casi, sono i diritti Umani, Attivisti di Preoccupazione. Da un lato, di Anastasia Shevtchenko in Rostov. La Coordinatrice dell’organizzazione non governativa “Open Russia” è agli arresti Domiciliari con l’accusa di Membro di un “indesiderato Organizzazione”. I difensori dei diritti umani a Mosca tenere queste ed altre Accuse di inerzia.

“Unmenschliches Agire”

Il Destino di Vasilyevna Shevtchenko è tragica. Quando la loro Figlia, improvvisamente, a causa di una sospetta Bronchite in Ospedale, ha chiesto alla Madre l’Autorità, pertanto, la Figlia vorgelassen, che in questo lungo negati. Solo quando la Condizione di Figlia di terapia Intensiva ulteriormente peggiorata, hanno dato dopo. Ma Vasilyevna Shevtchenko è arrivato troppo tardi per la loro Figlia di adottare. La Ragazza che ha già avuto dei Problemi di salute, morì per un attacco Cardiaco.

Anche dopo la sua Morte, la Madre agli arresti Domiciliari. Vasilyevna Shevtchenko poteva anche non uscire di casa quando è con i suoi altri due Figli, un Medico deve, ha deplorato l’attivista dei diritti umani Zoja Svetova: “Lo Stato è disumano”, ha detto. E altri richiedono l’immediata Liberazione di Vasilyevna Shevtchenko.

Guarda il Video 01:59 Ora live 01:59 Min. Condividere

I servizi segreti ricerca Appartamenti di Attivisti

Inviare Facebook Twitter google+, Tumblr VZ Mr. Wong Xing Newsvine Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/3Cb2U

Russia: i servizi Segreti ricerca Appartamenti di Attivisti

Protesta contro illegali di Smaltimento dei rifiuti

Lo stesso vale per il Ambientalisti Vjetscheslav Jegorov, in Kolomna agli arresti Domiciliari. Il Padre di tre Figli, appartiene ad un Gruppo di Cittadini che, invece di difendersi, che, ogni giorno, la maggior Parte dei Rifiuti della Capitale, in idilliaca Kolomna portato lì, non correttamente smaltiti. In Conferenza stampa a Mosca, ha deplorato l’attivista per i diritti umani Alla Frolova alla sua cattura. Lei ha criticato il Comportamento dei servizi Segreti dell’FSB. Questo ha solo pochi Giorni fa, gli Appartamenti di 15 Famiglie in Kolomna ricerca, la mattina tra le 5 e le 6 Ore. “Sequestrati non solo Computer, hard Disk, Telefoni e carte di Credito ma anche Giochi di Bambini”.

Sia Vjetscheslav Jegorov come anche Vasilyevna Shevtchenko avrebbe perseguitata per Motivi politici, ha detto Natalia Zvjagina di Amnesty International. Il noto attivista per i diritti umani Lev Ponomariov dice che le Persone in Kolomna e altrove vengono perseguiti, anche se nulla Gesetzeswidriges avrebbero fatto. Lo scorso Dicembre è stato anche lui per due Settimane in Carcere.

Prevede Tempi bui per i diritti umani avvento: Valery Borshchev

Irregolare Comportamento delle Autorità

Igor Jakovenko, Giornalista e attivista per i diritti umani, ha detto la russa Procura fiera con due pesi e due misure. In statale sterzanti la Televisione russa venissero regolarmente Uomo di Parola, l’Odio contro la Vicina Ucraina alimentavano “e, di conseguenza, contro il russo violato le Leggi”, ha detto. Ma in questo Caso, le Autorità di distogliere lo sguardo. Egli ha suggerito che una Lista con i Nominativi di tutti quelli che l’attuale “Regime di servire e Violazioni”. Si dovrebbe essere in un secondo Momento, di fronte a un Tribunale internazionale per le loro Azioni responsabili.

“Le Forze di sicurezza hanno un ‘carte blanche’ dal Cremlino”, dice Valery Borshchev di Mosca Helsinki Gruppo. Egli ritiene, che sarà presto in Russia, un Albero di altre Violazioni dei diritti umani. “Lo Stato spaventa non rifiutò le Persone perseguono, che non hanno niente colpevoli”, dice Zoja Svetova.

In una erano gli Attivisti d’accordo: La Rappresaglia ricordati sempre all’Inseguimento di Bürgerrechtlern a ai Tempi dell’unione sovietica.