In viaggio sul fiume Mekong in Laos

0
47

Laos del sud-est Asiatico è considerato ancora come un Suggerimento. Un Viaggio in uno Slow Boat sul fiume Mekong vissuto DW-Autore Jan Pastore, che qui più di 50 Anni dopo la guerra del Vietnam è ancora la Morte sua Ombra.

Huay Xai è una piccola Località del Mekong, nel Nord del Laos. La cosiddetta Freundschaftsbrücke collega qui in Thailandia e Laos. Io sono di Thailandia herüberkommen e vuole qui il leggendario Giro in Slow Boat sul fiume Mekong iniziare. Gli Abitanti del Villaggio hanno da tempo sul Traveller impostato. Ci sono molte Pensioni e Locali. Il Porto è poco più di un Molo.

Zaino in spalla su un Slow Boat sul fiume Mekong

Con circa una cinquantina di Viaggiatori, e due Dozzine di Laotiani scalo io la Mattina presto di un lungo e stretto Barche. Due Giorni dura il Tragitto fino a Luang Prabang. Così pigro come il Fiume che scorre, passano le Ore a Bordo. E succede la Barca piccoli Villaggi. Persone, sventolare la Barca si avvicina, per guidare. O semplicemente così, per l’Equipaggio e Particolarmente salutare. Un tranquillo Idillio.

Oltre 4300 Chilometri, scorre il fiume Mekong attraverso sei diversi Paesi

L’ombra della Guerra

Nella mia Giovinezza, Laos in un soffio con il Vietnam detto. Negli anni sessanta e settanta, era scoppiata la guerra del Vietnam. La Südvietnamesen con il vostro Alleato americano contro la Nordvietnamesen e la sua comunisti Alleati. Nessuno disse all’epoca dal Laoskrieg. Erano presenti entrambi i Paesi terribili in Modo interessato.

Il Laos è considerato il più bombardato Paese del Mondo. Gli Americani hanno avuto la sensazione che la inaccessibili Regioni di Montagna e Giungla, il Vietcong come Rifugio servivano. Inoltre voluto americano Bomber Piloti di loro micidiale Carico da qualche parte tra il Laos e il Vietnam sbarazzarsi voluto. Non importa dove. Di nuovo con le Bombe di atterrare non era una Domanda. Sarebbe troppo rischiosa.

In nessuna parte del Mondo si nascondono molti ordigni inesplosi ibn Terra come su “Piano delle Giare” in Nordlaos

Si prega la Strada!

La Natura in Laos offre tantissimo: belle Montagne e foresta paesaggi. Ma ancora oggi si nascondono innumerevoli taglienti Bombe a grappolo con il loro Carico mortale nel Terreno. Più di 50 Anni dopo la Guerra. Quasi ovunque. E così leggo sempre la Nota: Lasciare la sicura Modi di non! Ci sono le Carte, in modo sicuro e Aree pericolose sono registrati. Vittime tra i Turisti ci sono, pertanto è improbabile. Le vittime sono i Laotiani stesso. Perché la grande Maggioranza vive in Campagna. Lì, dove le Bombe. I Laotiani parlare di UXO s – Unexploded Ordnances.

Le case sulle Rive del Mekong

Poiché la maggior parte dei Laotiani di Agricoltura di vita, il proprio Pezzo di Terra per la sopravvivenza. È proprio questo il Perfide. Al Lavoro nel proprio Giardino e sul proprio Campo, succede. Ogni giorno viene Esplosioni. Immerso nella Pace. E chi con la Vita davonkommt in Genere è incomprensibile. La Sofferenza e le Famiglie che succede, è difficile misurare.

Sofferenza e Gioia di vivere

Da Vientiane, la Capitale del Laos, spingere Moto e Scooter molto stretto. Nonostante l’ufficiale Staatskommunismus gira anche qui è tutto il Commercio e Negozi.

Vientiane, Capitale del Laos

Le Persone a godere la Vita e l’amore per consumare. Sulle Rive del Mekong, si svolge la famosa Passeggiata. Qui posso osservare bene. Mi sembra che qui, in questa Gioia di vivere che urla Città il Tema UXO s letteralmente nascosto. Ma io sono alla Ricerca di COPE, il Cooperative Orthotic and Prosthetic Enterprise. Un Organismo che, in tutto, la Guerra e le Bombe a ruota. Soprattutto per Protesi e cure mediche per le Vittime delle Bombe a grappolo. E per la Documentazione delle Conseguenze della Guerra. Quasi la do io la Ricerca. Le Persone che mi chiedo conoscere COPE. Piuttosto casualmente trovo, infine, il Complesso, nascosto all’Ombra di un enorme nuova Shopping Center.

COPE (Cooperative Orthotic and Prosthetic Enterprise) in Vientiane

La Documentazione presso il centro Visitatori entra sotto la Pelle. La Vittima è la Parola. Le loro Biografie e i Destini di lasciare tutta la Profondità del Dramma immaginare. Chi la Decelerazione della vita Quotidiana in Laos cerca e dai Percorsi turistici lascia, arriva il quotidiano Dramma e il Trauma della Guerra non è finita.

Provincia di Champasak, nel sud-Ovest del Laos

Io, nonostante le sconvolgenti Immagini e Documenti felice di visitare questo Luogo. E comprendo che la Sofferenza dell’Uomo e la nascente della Gioia di vivere in questo splendido Paese in Anni molto vicini vanno di pari passo.

 

Autore:

Jan Pastore, nato nel 1965 in Vittorie e cresciuto a Koblenz. Dopo la Laurea in Mainz, Marburg e a Bonn, ha lavorato dal 1996 come Parroco nel Taunus, negli stati UNITI e a Francoforte/Main. Dal 2009 lavora come Parroco nella scuola di servizio in una scuola Professionale a Francoforte/Main opera.