Del mali Opposizione ha già perso

0
62

In Mali sono di Domenica, i Funzionari di Ibrahim Boubacar Keïta e leader dell’Opposizione Soumaïla Cissé, in Ballottaggio per la Presidenza. Ma il Oppositionsbündnis sono già colpito.

Nel Quartier du Fleuve nel Centro di Bamako fa sentire sempre la stessa Canzone dai Diffusori. Un Nome è quello di sempre: Aliou Diallo, così si dice nel Testo, sia la Scelta migliore per il Mali e che potrebbe essere il Paese in avanti. Il Pezzo risale al Tempo in Diallo e l’altro di Opposizione ancora speravano in un cambio di Potere e la Fine del Governo di Ibrahim Boubacar Keïta (CIB). Ma Giorni prima della Corsa è perso le Speranze.

Diallo, l ‘ 8 per Cento dei Voti e, di conseguenza, il terzo Posto in classifica, il Giovedi è il primo Oppositionskandidat, sul Parteigelände Democratico Alleanza per la Pace (ADP-Maliba) fa in modo chiaro, senza la Sconfitta direttamente ammetterlo. Dopo quasi un’ora di Ritardo che si verifica circa un centinaio di Sostenitori. Invece di potenziali Elettori per il secondo Turno di mobilitare, in cui la Domenica (12.08.18) il leader dell’Opposizione Soumaïla Cissé l’Incombente sfida, ringrazia Diallo dettagliatamente per i suoi Sostenitori e dice: “Dobbiamo anche avere la Forza, le elezioni Parlamentari del Novembre preparare. Ci deve riuscire, la Maggioranza e, di conseguenza, abbiamo il Presidente controllare, il 4. Settembre nel suo Ufficio.”

L’opposizione rimane l’Accusa di frode elettorale

Diallo, Cissé e altri 18 su un totale di 24 Candidati, il Governo è accusato di brogli elettorali attraverso le Urne, compilato Schede preparate erano, e volutamente sbagliato distribuita Wählerkarten. L’ultima Speranza si posò su la corte Costituzionale. Ma l’ha deciso il Mercoledì (08.08.18), che al Ballottaggio, nonostante tutte le Critiche che si svolge. Inoltre, ha confermato i Risultati preliminari e il grande Vantaggio Keïtas con il 41,7 per Cento. Diallo, come un uomo d’Affari di Soldi in miniere d’oro merita, rimane al suo triste Conclusione: “I mali della Democrazia ha inferto un duro Colpo subito.”

Psäidentschaftskandidat Aliou Diallo è stato nel primo Turno di terzi e la Scelta è già spuntata

Anche se il Paese con poco meno di 18 Milioni di Abitanti, in teoria, ancora in campagna Elettorale c’è ne è poco da sentire. Anche nel centro di Potere a Bamako dipendono da un sacco di manifesti elettorali, non di più. Già prima della Decisione della corte Costituzionale, non c’erano Manifestazioni o riunioni Informative e di più, per l’ultima Volta di Voti. Ancora più tranquilla, è in altre Regioni, ad esempio in Kayes, Capoluogo di provincia, ben 600 Chilometri a nord ovest di Bamako. “Prima delle elezioni è stato il nostro Compito, le Persone di sensibilizzare e ad esempio quello di educare, di dove e come loro Wählerkarten prendere”, dice Darrar Ben Azour Maguiraga, Direttore del comunale Trasmettitore Radio Rurale. Ma molti Colloqui e lo hanno disilluso: “In Realtà non è il Programma del Candidato le Persone interessate. Altrimenti avremmo avuto un Risultato diverso”.

Più Costoso Processo Elettorale

La Partecipazione è stata con il 42,7%, ancora inferiore al 2013, mentre il 48 per Cento degli Elettori iscritti anche al Seggio elettorale sono andati. In questo modo i non elettori della Maggioranza. Finora non è chiaro se la lentezza della Distribuzione dei Wählerkarten era, al Tempo piovoso, la Situazione nel Nord, che provvide, che oltre 700 Seggi elettorali non aprirono, o, semplicemente, il Disinteresse. La Politikverdrossenen probabilmente non si dimentichi, tuttavia, Diallo: I cinque Milioni di Maliani, il 29. Luglio è rimasto a Casa, sono “la Maggioranza silenziosa.”

Molti Seggi sono rimasti già nel primo Turno di votazione a vuoto

Anche Mamadou Sinsy Coulibaly, il Presidente del Consiglio nazionale del mali Datore di lavoro, vede il processo Elettorale critico. Dal suo Ufficio al quarto Piano, si affaccia su di lui Bamako e dice: “non fraintendetemi, io sono per la Democrazia.” La Scelta l’ho ma i mali dell’Economia enormemente appesantito. Motivo principale sia per un Paese come il Mali elevato Numero di Candidati che: “Si deve Elettorale per 24 Candidati, si deve concedere Spazi. Si deve proteggere.” Da tre a cinque Candidati che sia un buon Numero, dice Coulibaly.

La democrazia funziona solo con l’Economia

L’Imprenditore è anche Presidente di un Gruppo, di una stazione Radio. Egli chiede, in generale, più Attenzione anche sull’Economia. “Si, non è la Democrazia, in primo e l’Economia solo al secondo Posto.” Entrambi erano ugualmente importante, dice. La Politica dovrebbe tornare sviluppare idee e i Cittadini non di asservimento. Solo così potrebbero enormi Problemi, come la Disoccupazione affrontare.

Arbeitgeberpräsident Sinsy Coulibaly vede le Elezioni come un peso per l’Economia

Il 24-year-old Boubacar Tangara appartiene a una Minoranza di coloro che hanno scelto. La sua Richiesta alla Politica: “Si deve fare qualcosa contro la Corruzione”. Solo così si possa effettivamente qualcosa nel Paese. Egli vuole anche Domenica, di nuovo: “Come faremo altrimenti in questo Paese il Cambiamento, accorre?”