Google Chrome Si Avvia Utilizzando il 10% in Più di RAM, Ora, Grazie a Spectre

0
80

Presto Google Chrome è intenzione di utilizzare una maggiore quantità di RAM, supponendo che è possibile anche l’utilizzo di più di quello che già fa. Questo è a causa di Chrome 67 il nuovo Sito di funzionalità di Isolamento per la protezione contro Spectre.

Spettro, per coloro che hanno dimenticato, è un fondamentale difetto di progettazione in ogni CPU sul mercato, che sfrutta un problema in esecuzione speculativa a leggere efficacemente la memoria che il processo non dovrebbe avere accesso. Lo scenario peggiore è che il codice JavaScript in esecuzione nel browser web da una dannosi o hacked sito si può leggere la memoria da altrove sul tuo PC e rubare le password, o scoprire che siete stati la navigazione qualcosa di imbarazzante, come Linux, siti di fan.

Per risolvere questo problema, Chrome 67 aggiunge per impostazione predefinita, una nuova funzionalità di protezione chiamato Isolamento del Sito, che limita ogni processo di rendering di un singolo sito, il che significa che si avrà un chrome.exe processo per howtogeek.com e un altro chrome.exe processo per google.com e così via. Separando i processi di rendering del sito, Chrome può impedire direttamente la lettura della memoria tra processi, e utilizzare il built-in di protezione del sistema operativo contro Spectre (che ancora non è molto chiaro).

CORRELATI: Come Sarà il Tracollo e Spectre Difetti Influisce sul Mio PC?

Questo significa anche che tutti gli iframe in una pagina (in genere per gli annunci vengono inseriti in un processo separato rispetto al frame principale, aumentando ulteriormente l’utilizzo della memoria, ma aumentando la sicurezza allo stesso tempo. L’implementazione di una tecnologia simile un anno fa a spostare le estensioni per out-of-process di iframe per proteggere le pagine web malevoli da essere in grado di utilizzare le estensioni per ottenere privilegi extra.

La linea di fondo, per le persone che aprono un sacco di schede, andando quindi ad aumentare notevolmente l’utilizzo della memoria. Potrebbe essere necessario considerare l’utilizzo di una scheda di estensione di gestione.

Come Verificare Se il Sito è Abilitato l’Isolamento in Chrome

Se si dispone di un sacco di schede aperte già, si può aprire Google Chrome Task Manager (In Menu -> Strumenti Più) e cercare i processi che dire “Controtelaio:” e mostra un URL che è chiaramente non è qualcosa che si sta navigando direttamente—ad esempio doubleclick.net o 2mdn.net che sono gli iframe per gli annunci.

Per quanto non si veda il controtelaio processi, Isolamento del Sito è attivato sul tuo sistema.

Come Abilitare o Disabilitare l’Isolamento del Sito in Chrome (Ma non Dovresti disabilitarlo)

Per verificare se questa opzione è abilitata, o disattivare dovrebbe si sceglie (il quale non è consigliabile), è possibile testa a chrome://flags#enable-sito-per-processo nella tua barra degli indirizzi, e quindi impostare l’interruttore per Rigoroso Isolamento del Sito per essere Abilitato o Disabilitato. Si potrebbe anche aggiungere un flag della riga di comando per avviare Chrome –sito-per-processo, ma che è un sacco di lavoro.

Si potrebbe pensare che la prima opzione sarebbe di controllo, ma anche se l’isolamento del sito è impostato su Disabilitato l’opzione per “isolamento del Sito di prova di opt-out” in realtà controlla se hai scelto. Al momento, Google ha attivato isolamento del Sito per quasi tutti, quindi è necessario impostare la “prova ” opt-out” è impostato su “Opt-out” per disattivare questa funzione. Che, di nuovo, si dovrebbe non pasticciare con.

Vale la pena notare che, anche se la si disattiva, a un certo punto Google sarà probabilmente fare questo il comportamento predefinito e rimuovere la possibilità di disattivarlo, perché l’isolamento del sito è molto più sicuro.

Mitigare Spettro con Isolamento del Sito in Chrome [via Thurrott]