Migranti contro la Mafia siciliana

0
18

Undici Imprenditore siciliano di Palermo, hanno fatto sì che un Mafioso Bandenführer in Prigione. Tutti e undici i Migranti. Ylenia Gostoli segnalato da Palermo.

C’è stato un Tempo, c’era Ruben sua Ladentür anche durante l’Orario di apertura costantemente chiuso. Ruben proviene dal Bangladesh. 2002, ha aperto in Via Maqueda, una Strada del centro Storico di Palermo, a suo carico l’Estero-Trasferimenti di denaro. In Strada con le loro Facciate fatiscenti e vecchi Palazzi, nei Negozi acquistare di tutto, di Ricordi sull’indiano Sari fino al nord africa, Spezie. E ‘ stato qui che a un certo punto undici Negoziante, dieci dal Bangladesh e dalla Tunisia, il Naso pieno avevano. Volevano il Sistema di criminalità di strada e Racket della Mafia non è più in silenzio di morte.

Con il Sostegno delle popolazioni locali Anti-Mafia Gruppo di Addio Pizzo (ciao, Ciao, Estorsione), hanno notificato i Negozianti, i Responsabili delle forze di Polizia. Ciò ha portato, nel Maggio 2016 all’Arresto di nove Persone, che ora, tra l’altro, per Estorsione, Rapina, Incendio doloso e Lesioni personali in Tribunale.

Racket era fino a poco tempo fa all’ordine del giorno

Fin dagli Arresti, dice Ruben, dovrebbero essere i suoi Clienti non suonare il campanello per chiamare in Negozio lasciata. “C’era in questa Strada molte Rapine a mano armata”, racconta e ricorda il Tempo, come Emanuele Rubino, anche il “Lupo di Ballaro'”, l’omonimo Quartiere terrorisierte. “Si è tentato in ogni Modo possibile di Denaro”, dice Ruben della Deutsche Welle. “Hanno chiesto i Soldi. A volte ho dovuto pagare solo per il Negozio aperto.” Il Ricattatore richiesti solitamente da 40 a 50 Euro Racket a Settimana.

2015 aggravato la Situazione per Ruben. “Una volta cercavano di farmi rapinare, ho tenuto la Porta chiusa. Molte Volte hai provato in un Negozio di penetrare. Erano sempre lì, un Gruppo di otto a dieci Persone, di Giorno e di Notte.” Oggi, la Porta spalancata, i Clienti vanno e vengono.

La Svolta avviene nel mese di Aprile 2016, come Emanuele Rubino, il giovane, che Gambier Yusupha Susso alla luce del Giorno, dopo una lite in Testa un gol. Susso sopravvisse. Ma l’Incidente ha provocato un Putiferio e, infine, per gli Arresti dei Mafiosi. Rubino è stato a causa dei Colpi a dodici anni di Carcere. Cinque dei suoi Complici sono stati dall’Accusa di Racket assolto, è agli arresti Domiciliari. Il Processo sta procedendo.

Molti piccoli Negozi di Migranti dal Bangladesh o in Tunisia, aziende

Multiculturale e la Mafia

“È la prima Volta che tanti Negozianti Immigrati insieme a qualcuno di citare in giudizio”, dice Daniele Marannano di Addio Pizzo. “Abbiamo sempre chiesto, insieme a denunciare gli Episodi, perché più Ricorrente significa meno Rischi.” Il Ballarò di Quartiere, con le sue Strade strette e molti piccoli Negozi è stata a lungo una Roccaforte di Cosa Nostra, la Mafia siciliana. Tuttavia, le Cose sono cambiate.

Il vecchio Sistema, che un boss mafioso suoi Sudditi, i Quartieri di Controllo è stato possibile allocare, essa non è più, dice Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo. “Dopo le Battute d’arresto, che la Mafia negli ultimi Anni, dovuto inserire sono le Strutture più orizzontale diventato. Ciò non esclude che le Connessioni di Vertici, ma il vecchio Sistema è indebolito”, dice Orlando, in un Colloquio con il DW.

Proprietario di un ristorante di respirare, perché la Situazione è migliorata

In un Rapporto del Centro di ricerca Transcrime sulla Criminalità transfrontaliera del 2013, si stima che la Mafia siciliana, attraverso le loro Attività illegali, circa la metà occupata, come la Camorra, la Mafia napoletana. Nuovi, potenti Organizzazioni come la nigeriana Nera Ascia, negli ultimi Anni è in picchiata. Nel Mese scorso sono stati 14 i Membri del Nero Ascia, tra l’altro, a causa di Connessioni per il condannato per Mafia. Era la prima Volta che un Giudice italiano ha un tale Reato straniera Organizzazione attribuiva.

Il Cambiamento Culturale

“In passato ho avuto così poco Denaro in Cassa. Oggi ho bisogno di più Paura”, dice Faisal, il suo vero Nome, non vorrei chiamare, e tira fuori una mazzetta di Banconote in evidenza. Egli gestisce un Supermercato in Via Maqueda, è una delle undici Ricorrente contro la Rubino-Banda.

Sebbene molti dei Commercianti di Via Maqueda Anni fa dall’Estero coinvolto, ma tra le Vittime della Mafia erano anche Storica. Ma nessuno di loro ha partecipato alla comune Causa. Molti di loro hanno pagato fino ad oggi, Racket, dice Marannano di Addio Pizzo. L’Organizzazione cerca fin dalla sua Nascita nel 2004, soprattutto, che la Gente rompere il Tabù e le Manovre della Mafia parlare. “Oggi è più facile parlare”, dice Marannano, “ma rispetto alla dimensione del Problema, ci sono ancora troppo pochi quelli che lo fanno.”

Daniele Marannano di Addio Pizzo: rompere Il Tabù e parlare

Addio Pizzo aiuta non solo a uomini d’Affari, le Vittime di studio sul racket estorsivo e contattare la Polizia. L’Organizzazione ha anche una Rete di circa 1000 Negozi stata fondata il Erpressern oppongono, utilizzando un Adesivo con l’Addio-Pizzo-Caratteri ben visibili all’Ingresso di una mostra. I clienti possono così la Scelta del Commercio di Resistenza contro la Mafia sostenere. “La Polizia piace essere importante”, dice Marannano, “ma finché l’intero Pensiero non è cambiato, pare che il Fenomeno sempre riapparire. Fintanto che c’è un Imprenditore, è disposto a pagare, ci sarà anche qualcuno che la Mano fuori.”