Sversamento in Beas: CPCB report accusa Chadha Zuccheri per la mancanza di immagazzinare l’eccesso di melassa

0
49

Il CPCB ha anche scritto una lettera a Kahan Singh Pannu, Presidente, Punjab Pollution Control Board (PPCB) il 25 Maggio, portando questi fatti, a suo avviso. (File)

Notizie Correlate

  • Melassa fuoriuscite di Gurdaspur mulino di zucchero in Beas, gli abitanti del villaggio di protesta

  • HP rifiuta Centro della BBMB arretrati
  • Andato,Ragazza

Un team di Centrale Pollution Control Board (CPCB), che ha effettuato l’ispezione presso il Chadha Zuccheri e Industries Pvt Ltd in Kiri Afghana villaggio nel distretto di Gurdaspur, ha accusato il mulino per non aver preso le dovute precauzioni nella conservazione di melassa in un deposito aperto laguna, che è stato originariamente pensato per l’archiviazione l’effluente trattato dalla sugar mill impianto di trattamento degli effluenti. Documenti accessibili dall’Indian Express mostrano che un gruppo di funzionari di CPCB visitato il sito del mulino di zucchero il 22 e 23 Maggio e ha scoperto che oltre a memorizzare la melassa in open storage laguna, il mulino anche li memorizzati in una memoria temporanea del serbatoio durante “nessuna domanda”.

Tenendo premuto il mulino di zucchero responsabile “improprio di misure cautelari” che ha portato a scarica di melassa nel fiume Beas, il CPCB team ha scoperto che c’era un eccesso di generazione di melassa da il mulino di zucchero senza corrispondenti strutture di deposito per la stessa. Il CPCB documenti mostrano che l’ispezione ha avuto luogo subito dopo la scarica di melassa in fiume Beas, da Chadha Zuccheri e Industries Pvt Ltd il 17 Maggio. “Un gruppo di funzionari di CPCB che hanno visitato il sito sul 22-23 Maggio ha inoltre verificato che l’eccesso di melassa generato da tale unità è stato memorizzato in due mattoni foderato serbatoi è trapelato/straripato nelle vicinanze di scarico che incontra il Fiume Beas nel raggio di 200 metri e ha causato la perdita della vita acquatica e l’ecologia”, il documento afferma.

Il CPCB ha anche scritto una lettera a Kahan Singh Pannu, Presidente, Punjab Pollution Control Board (PPCB) il 25 Maggio, portando questi fatti, a suo avviso. La lettera afferma che è stato osservato e segnalato da molti stato di inquinamento schede di controllo che c’è stato un surplus di produzione di canna da zucchero nel presente schiacciamento stagione (20-30% eccesso di produzione è stato segnalato da alcuni zuccherifici), che si è tradotta anche nella generazione di melassa in eccesso di quantità, che richiede per essere memorizzati in modo sicuro per l’ambiente.

Emissione di un avviso per la PPCB, il CPCB ha diretto a prendere subito alcuni passi e presentare una relazione di valutazione entro 15 giorni. La procedura, dovranno essere immediatamente adottate per assicurare che la melassa generato da mulini di zucchero in Punjab sono conservati e gestiti in un rispettoso dell’ambiente e non comporta danni ambientali, del tipo che è accaduto nel distretto di Gurdaspur. Il CPCB ha anche stabilito che gli zuccherifici assicurano che la melassa generato dall’unità non sono trapelate o scaricate in corpi idrici superficiali e deve essere conservato in appositi serbatoi di significato per lo scopo. Melassa memorizzati in temporanea serbatoi di stoccaggio devono essere correttamente utilizzata, prima l’avvicinarsi della stagione dei monsoni. “I mulini di zucchero deve esplorare l’utilizzo di melassa da altre distillerie all’interno dello stato o di interesse statale e formalità legali, se del caso, per tali interstate circolazione sarà favorita su richiesta degli zuccherifici,” il CPCB lettera di stati.

Il PPCB è stato inoltre chiesto di fornire una valutazione di spazio di archiviazione disponibile strutture di melassa in Punjab, entro 15 giorni, anche di analizzare il grado di preparazione di tutti gli attori interessati nella gestione di tali scarico in futuro. L’Indian Express, aveva in precedenza riferito che Chadha Zuccheri non era riuscito a rispettare la direzione di installare online di emissione e di effluente sistema di monitoraggio nel 2015 e che le CPCB aveva emesso indicazioni nel 2016, di chiudere due unità situato nel distretto di Gurdaspur fino a quando hanno installato, in linea di dispositivi per il monitoraggio e la connettività a CPCB.

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App