Nawaz Sharif: Militanti attivi in Pakistan, dobbiamo permettere loro di uccidere a Mumbai?

0
18

Nawaz Sharif, che è stato interdetto dai pubblici uffici per la vita della Corte Suprema di Panama Giornali caso, ha detto che il Pakistan ha isolata. (Reuters)

L’ex Primo Ministro del Pakistan Nawaz Sharif ha detto che tutti i militanti di organizzazioni attive nel paese e messo in discussione Islamabad politica per consentire il “attori non statali” per attraversare il confine e “uccidere” la gente di Mumbai. Questa è una rara ammissione da un top Pakistan leader politico, quasi 10 anni dopo gli attacchi terroristici a Mumbai nel novembre 2008. Il suo partito è ancora nella sentenza stabilimento, il cui mandato scade a Maggio-end.

Sharif, che è stato interdetto dai pubblici uffici per la vita della Corte Suprema di Panama Giornali caso, ha detto che il Pakistan ha isolata. “Abbiamo isolato di noi stessi. Nonostante dando sacrifici, la nostra narrazione non viene accettato. In Afghanistan, la narrazione è essere accettati, ma la nostra non è. Dobbiamo guardare in esso,” ha detto in un’intervista al Pakistan giornale, Alba.

Senza nominare Mumbai attacco mastermind Hafiz Saeed e Maulana Masood Azhar militante di organizzazioni — Jamaat-ud-Dawah e Jaish-e-Mohammad — che operano nel paese con l’impunità, Sharif ha detto: “Militante organizzazioni sono attive in Pakistan… li Chiamano gli attori non statali, dobbiamo permettere loro di attraversare il confine e uccidere più di 150 persone a Mumbai? Me lo spieghi. Perché non possiamo completare la prova.”

Gli attentati di Mumbai-relative prove sono bloccato in un Rawalpindi anti-terrorismo giudice. “È assolutamente inaccettabile (per consentire gli attori non statali per attraversare il confine e si impegnano terrorismo c’). Presidente (Vladimir) Putin ha detto. Il presidente Xi Jinping ha detto,” lui ha detto.

Citando i militari e della magistratura, istituzione, Sharif ha detto: “non Si può governare un paese, se si hanno due o tre in parallelo governi. Questo deve fermarsi. Ci può essere solo un governo costituzionale.” Sharif, noto per la sua pro-India vista, è percepita dal Pakistan all’Esercito di un uomo politico che ha messo in discussione la loro autorità.

Negli ultimi anni, Sharif ha cercato di migliorare i legami bilaterali con l’India, ma gli attacchi terroristici in Pathankot — una settimana dopo il suo incontro con il Primo Ministro Narendra Modi in Lahore — affondato il processo di dialogo. Questa è stata seguita da Kulbhushan Jadhav della condanna, e Uri attacchi e, quindi, di far deragliare il processo di dialogo.

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App