Come in Iraq passa con il voto, Fallujah intrappolato dai peccati del passato

0
41

Gli iracheni elettori mostrare loro il suo le mani sporche d’inchiostro dopo la fusione, i loro voti all’interno di un seggio elettorale nel paese alle elezioni parlamentari di Ramadi, in Iraq, sabato 12 Maggio, 2018. (AP Photo/Hadi Mizban)

Notizie Correlate

  • In Iraq le elezioni: i Primi indicatori favore populista imam Muqtada al-Sadr

  • Che cosa potrebbe Iran non se Trump tira fuori il nucleare?

  • Dura la strada per l’Iraq di candidati di sesso femminile nel Maggio 12 elezioni

Sfidando nazionale di guida divieto di, centinaia di Iracheni camminato attraverso Fallujah e un passo oltre il filo spinato che circonda una scuola a votare in una elezione parlamentare, nella speranza di aiutare una città lontana dalla riprendendo da anni di conflitti e sconvolgimenti. Per la loro elezione non è solo il primo dall’Stato Islamico militanti che hanno sequestrato loro città quattro anni fa furono sconfitti. Fallujah sofferenza multi-layered. È anche la prima votazione dal momento che le truppe USA, che hanno invaso l’Iraq nel 2003 e polverizzata molto della loro città in un’offensiva contro gli insorti, ha lasciato il paese nel 2011. Ma il cast di un voto per un parlamento che scegliere un primo ministro presenta le sue sfide.

Almeno l ‘ 80 voti in Fallujah Modello di Scuola media per i Ragazzi, che è stato recentemente ricostruito dopo essere stato livellato al suolo dalla coalizione guidata dagli stati UNITI attacchi aerei su Stato Islamico militanti, hanno detto che non potevano votare, perché era il tipo sbagliato di voto, le schede, gli scrutatori, ha detto. Tecnica di problemi derivanti dall’introduzione di un nuovo sistema di voto elettronico inacidito l’elezione a Fallujah. Alcuni avevano avuto informazioni errate sulle loro carte, o erano diretti verso sbagliato seggio elettorale.

Nonostante l’evidenza del contrario, molti credono che gli ostacoli sono stati messi per evitare di Fallujah della popolazione Sunnita dal voto, sottolineando la le tensioni settarie in Iraq è ancora alle prese con 15 anni dopo negli stati UNITI led invasione di Saddam Hussein.

Iraq minoranza Sunnita dominato Iraq sotto il suo dominio. Gli sciiti hanno gestito il paese dopo la sua scomparsa. Se gli Iracheni non guarire le loro profonde spaccature, il paese che ha sofferto a causa di una guerra civile settaria nel 2006-2007, potrebbe tramutarsi in violenza. “Le macchine non funzionano. Molte schede sono rifiutati. Questo è stato fatto di proposito. Per ovvi motivi, per i motivi che conosci molto bene”, ha detto Ibrahim Solimano, il preside, che agiva come assistente di stazione manager nella giornata di sabato.

Un volontario che indica il luogo in cui una donna sfollata da Sinjar può lanciare il suo voto alle elezioni politiche, in un polling sito in un campo profughi al di fuori di Irbil, Iraq, sabato 12 Maggio, 2018. Urne aperte in Iraq il sabato, in prima nazionale per le elezioni, dopo la dichiarazione di vittoria su Stato Islamico gruppo. (AP Photo/Bram Janssen)

I sunniti hanno a lungo lamentato dilagante discriminazione nelle mani di sciiti-led di governo, anche se alcuni concedono ci sono stati miglioramenti sotto il Primo Ministro Haider al-Abadi.

Fallujah è stata la prima città catturata da Stato Islamico in Iraq, nel mese di gennaio 2014, un baluardo dell’anti-USA insurrezione. È la città più popolosa di Anbar, a stragrande maggioranza Sunnita provincia occidentale che confina con la Siria, la Giordania e l’Arabia Saudita.

Rituale di umiliazione

Una donna in attesa al di fuori di un pesantemente danneggiato un edificio vicino a un polling sito a ovest di Mosul, in Iraq, sabato 12 Maggio, 2018. Questa è la prima elezione parlamentare, poiché lo Stato Islamico, il gruppo è stato guidato dalla città.(AP Photo/Maya Alleruzzo)

Macerie cucciolate ogni strada a Fallujah. Una volta era conosciuta come la città delle moschee, ma gran parte della città fu distrutta e non è lontano dal recupero. Sciiti milizie uomo checkpoint all’interno e intorno alla città, sottoponendo il suo Sunniti a ciò che affermano è rituale di umiliazione. “I sunniti sono trattati come terza classe di cittadini in Iraq. Io non posso andare a Baghdad durante la notte,” ha detto Abdul Salam al-Anzi, facendo riferimento a quello che ha detto è maltrattamento di fronte da Sunniti presso i punti di controllo. Parlando fuori da un seggio a Fallujah, Anzi ha detto di aver votato per un candidato perché egli è venuto dalla stessa tribù, illustrando il settarismo che spesso mina tentativi di unità. Egli, come molti Sunniti, credo che sia meglio se Abadi vince il secondo termine, piuttosto che i suoi sfidanti. Abadi, il predecessore di Nuri al-Maliki, che è stato accusato di perseguire un settario agenda, mentre in ufficio.

Il terzo contendente, Hadi al-Amiri di testa, Badr Organizzazione che ha contribuito a sconfiggere Stato Islamico. Il suo legame con il Sciita, l’Iran ha fatto molti Sunniti di risentimento. Come tutti gli elettori Reuters ha parlato di sabato, tuttavia, Anzi non era abbastanza convinto di votare per Abadi lista, la prima in Iraq di una storia a correre in tutte le 18 province.

Gli iracheni aspettare in una lunga fila per esprimere il loro voto il paese alle elezioni parlamentari in un polling sito in una battaglia edificio danneggiato a ovest di Mosul, in Iraq, sabato 12 Maggio, 2018. Questa è la prima elezione parlamentare, poiché lo Stato Islamico, il gruppo è stato guidato dalla città.(AP Photo/Maya Alleruzzo)

Funzionario di Saddam Jabber aveva un candidato da lui sostenuto con entusiasmo, ma non è riuscito a votare per lui a causa di problemi tecnici. “Hanno portato via il mio diritto di voto. Se c’è un problema, si dovrebbe risolvere, manualmente o in caso contrario,” ha detto Jabber, 42. Egli vuole di Anbar e in altre province per creare una regione Sunnita in Iraq simile a semi-autonoma del Kurdistan. “Siamo diventati una regione, di regola noi stessi, come parte di un Iraq federale,” ha detto.

Saddam spectre

Sabato mattina, la campagna di manifesti erano intonacate ovunque in Fallujah, che è stata devastata dalla coalizione attacchi aerei su Stato Islamico, anche su edifici distrutti. Mezz’ora prima della chiusura dei seggi, la maggior parte dei manifesti erano stati portati giù in modo che le loro strutture, potrebbe essere venduto per rottami. Persone sono state vagando in giro a chiedere stranieri dove possono votare. L’affluenza alle urne per tre votazioni centri visitati da Reuters è stata al di sotto del 30 per cento entro il tempo di chiusura dei seggi.

Un Iracheno donna mostra le sue sporche d’inchiostro dito dopo il suo voto nel paese alle elezioni parlamentari di Baghdad, in Iraq, sabato 12 Maggio, 2018. Urne aperte in Iraq il sabato, in prima nazionale per le elezioni, dopo la dichiarazione di vittoria su Stato Islamico gruppo. (AP Photo/Karim Kadim)

Nejm Abdullah, 30, proprietario di un supermercato a destra fuori da un seggio è registrato, ma non fare il breve viaggio, dicendo che il suo voto non avrebbe riforma dell’Iraq élite politiche. “E ‘ come andare dal sarto e ordinare dishdasha con misure certe. Il sarto fa quello che vuole in ogni caso”, ha detto. Come altri, non è nostalgia del passato, quando Fallujah sostenuto Saddam. “Tutto era meglio sotto Saddam, sicurezza, energia elettrica. Pace all’anima sua,” ha detto.

Nuria Sabbar d’accordo. Lei è stato spostato tre volte negli ultimi 15 anni; durante l’invasione americana, la successiva guerra civile, e Stato Islamico acquisizione. “Fallujah non è cambiato per 15 anni; come può cambiare nel mezzo di tutto questo, la guerra e il settarismo? Almeno sotto Saddam abbiamo avuto la sicurezza,” ha detto.

Anche coloro che hanno votato erano scettici. “Il prossimo governo sarà anche peggio di tutti quelli precedenti, mark mie parole. A questo punto dovremmo erigere un enorme statua di Saddam e di culto ai suoi piedi”, ha detto Hadi Abdallah, 60, un professore di legge.

Per tutte le ultime Notizie dal Mondo, scaricare Indian Express App