India, dice di non schierarsi in USA-Cina commercio battibecco

0
44

Il Vice Presidente della NITI Aayog Rajiv Kumar, capo della delegazione del dialogo. (Fonte: Twitter/NITIAayog)

India, la domenica ha detto che non avrebbe schierarsi in un continuo scambio battibecco tra USA e Cina, come ha concluso la chiave del Dialogo Strategico Economico con Pechino durante i quali differenze persistenti nel Cina controverso Nastro Stradale e di Iniziativa (BRI).

Osservazioni NITI Aayog vice-presidente Rajiv Kumar è venuto come ha tenuto il quinto Dialogo Strategico Economico (SED) il dialogo con il suo omologo Cinese Ha Lifeng, il presidente della Cina, l’ente di programmazione per lo Sviluppo Nazionale e la Riforma della Commissione (NDRC), qui ieri.

Durante i colloqui, la BRI, inoltre, è venuto in discussione. “L’India di suo motu è stato il sostenitore della regola-base multilaterale di negoziazione. In questo senso, non dobbiamo prendere le parti di uno o dell’altro,” Kumar ha detto ai media quando gli viene chiesto di raccontare l’India stand al corrente di commercio battibecco tra Cina e stati UNITI.

SED, una piattaforma chiave tra India e Cina per discutere di scambi commerciali ed economici, è stato ripreso quest’anno dopo l’ultimo anno della distruzione in mezzo Dokalam situazione di stallo. L’incontro si è svolto in un clima di crescenti riavvicinamento tra i due paesi dopo la situazione di stallo. “L’India ha sempre preso posizione indipendente sulle questioni commerciali,” Kumar ha detto i media Indiani. Il suo commento è venuto come gli USA e la Cina ha annunciato tit-for-tat tariffe sui prodotti. Il Presidente USA Trump è in forte aumento la pressione sulla Cina per tagliare il USD 375 bilaterali miliardi di deficit commerciale.

“Mentre l’India non è come tutte le misure che danno la regola di base del commercio internazionale di regime, non c’è motivo di prendere le parti di questo,” ha detto. “Non siamo a quel livello di giocatore inf mercato. Le nostre azioni sono molto più piccoli. Ci sono gli acquirenti delle regole di creatori,” ha detto.

Kumar menzionato STATUNITENSI e Giapponesi guerra commerciale alla fine del 1980, quando Washington con successo pressioni Giappone per tagliare il deficit commerciale. “Cos’è che è ancora in attesa. Se si nota, entrambe le parti hanno annunciato la loro posizione (per tagliare le tariffe) ma non hanno dato le date. Questo atteggiamento”, ha detto. “Non credo che qualcuno sia interessato a scambi di guerra, crisi del commercio,” ha detto.

Nel suo discorso al SED ieri, Kumar ha avuto un forte passo per la Cina per consentire l’India, le esportazioni di soia e lo zucchero. La soia è considerata come la più importante per gli agricoltori degli stati UNITI e la Cina è il più grande importatore. La cina ha minacciato di imporre il 25 per cento delle tariffe sulle importazioni se Trump è andato avanti con il suo piano tariffario per la Cina. Elaborando il suo stand, nel chiedere la Cina per l’importazione di soia e zucchero da India, ha detto, “il Mio suggerimento è stato molto di più verso agricola tariffe in Cina, più di qualsiasi altra cosa”.

Agricoli in cina le tariffe sono alte e in India le esportazioni di prodotti agricoli soffrire a causa di esso. Si è chiesto se la US-China trade battibecco è vantaggioso per l’India, ha detto, “Se la guerra accade, elefanti combattono, l’erba viene colpito. Siamo parte di un erba. Non vogliamo che” Kumar ha detto, aggiungendo che gli stati UNITI e la Cina al mondo due economie sono giganti. “Non ci siamo ancora”, ha detto.

A quanto pare, la Cina ha alzato il BRI presso la SED per i quali l’India ha risposto alzando le sue preoccupazioni sulla sovranità problema per quanto riguarda la Cina-Pakistan Economico Corridoio (CPEC), in quanto è stata prevista attraverso il Pakistan-occupati Kashmir (PoK). Kumar ha detto Cinese che ha portato in alto il BRI problema e la delegazione Indiana ha risposto dicendo che è una questione di sovranità che non può essere compromessa. La parte Cinese “esaltato” la BRI virtù e ha sottolineato come sia “completamente nonconflictual e rispettoso della sovranità e indipendenza”, ha detto. “Dopo aver udito India risposta hanno scelto di ignorarlo,” ha detto.

Ma, allo stesso tempo, non vi era alcun riferimento al CPEC, è coperto nella sovranità relative preoccupazioni sollevate da India, Kumar ha detto. “Entrambi i lati riconoscere le differenze sulla questione. Ma c’è un sufficiente margine di manovra entro il definiti redlines a prendere la cooperazione allo sviluppo avanti”, ha detto. C’era una discussione a SED circa il Bangladesh, Cina, India, Myanmar (BCIM) corridoio. Mentre la Cina è una parte della BRI, India, dice il progetto, che precede.

Kumar ha detto che il focus principale per l’India è Asiatico trilaterale autostrada. Il BCIM è un lavoro in corso. Attualmente il Bangladesh e il Myanmar non sono interessati in vista della crisi dei rifugiati Rohingya, Kumar ha detto. La cina, da parte sua, apprezzato in India Atto East Policy per migliorare la connettività, nel nord-est degli stati membri. Ha detto che il messaggio di fondo dal SED è che “dobbiamo mettere a fuoco incessantemente e ininterrottamente sulla cooperazione allo sviluppo, la possibilità, nonostante le differenze”.

“Importante prendere la via per l’India è stato che la Cina ha espresso interesse a partecipare alla International Solar Alliance sostenuta da India,” Kumar ha detto. “Sembra che abbiamo un’apertura. Se questo accade, può essere un grande colpo il braccio,” ha detto. Ci sono stati alcuni “positivo ” rumori” provenienti dalla Cina in materia di investimenti in del Primo Ministro Narendra Modi schema per la casa per tutti gli Indiani entro il 2022. Kumar ieri ha detto che c’era un immenso potenziale per impostare speciale cluster per gli investimenti Cinesi come il tessile, il cuoio, la trasformazione alimentare, componenti elettronici e prodotti farmaceutici.

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App