AIDS: “Una Malattia cronica curabile”

0
33

Conchita Wurst ha annunciato da Anni con l’HIV infetta. Ulrich Heide, Amministratore unico Consiglio di amministrazione della Deutsche AIDS foundation, spiega che il Coming Out sia utile e come è oggi, con la Condizione che vive.

DW: Signore Heide, indossare pubbliche Confessioni da parte di Persone conosciute che le Infezioni da HIV e AIDS nella Società meno stigmatizzati?

Ulrich Heide: Timore di Discriminazione è ancora oggi, ma un’Infezione da HIV, non è più quello che nel 1980, in particolare l’Impatto sulla Realtà dei Infetti donò. Negli Anni 1980 e 1990, è stato l’Outing di Artisti internazionali come Freddie Mercury, Rock Hudson e Keith Haring, di enorme Importanza, in Pubblico Impulsi in Direzione di Solidarietà.

Ulrich Pagano, Presidente della Deutsche AIDS-Fondazione

Si hanno, quindi, negli ultimi Anni di Progressi per l’Accettazione nel Trattare con i Malati riscontrato?

Sì, perché l’AIDS è oggi una condizione curabile, anche se ancora non curabile Malattia. In Germania vivono circa 90.000 infezione da HIV, circa tre volte come molti come negli anni ’80 e Anni’ 90. È possibile ma, a differenza di allora, grazie al Trattamento della Malattia di vivere. Chi infettate con l’HIV e l’anticipo di un Test di bianco, in modo terapeutico, che con ogni probabilità a lungo senza Sintomatologia può vivere.

Questo riguarda anche i Infetto anche – per quanto riguarda la Percezione dall’esterno?

Le Persone sono la prima non è una Malattia, l’AIDS, ma cosiddette Infezioni opportunistiche a causa delle carenze del sistema immunitario. Negli Anni ‘ 80 era l’Immagine più conosciuta di AIDS, il Sarcoma di Kaposi, una Hautkrebsart, le Macchie scure sulla Pelle ha condotto e, in Fondo, un Marchio di infamia. L’ha fatto il successo di Terapie cambiato, perché il Tema di oggi è meno in Pubblico. Inoltre, oggi è noto che si tratta di normali Contatti sociali nessun Rischio di contagio.

Thomas Neuwirth alias Conchita ha scritto nella sua Dichiarazione, egli è, da Anni, si ammala e ci va lui di salute buono. Come ben si può, in veste di effettivamente convivere con la Malattia?

I primi Farmaci a Metà degli Anni ‘ 90, erano certamente più effetti Collaterali rispetto Preparati, che ha attualmente. Per le ultime Generazioni parliamo di Esperienze da cinque a dieci Anni, quindi è difficile dire come, dopo quarant’Anni, con un Effetto simile. Ma ci sono Medici che dicono che potrebbero essere in gran parte una normale Aspettativa di vita di garantire. Mi auguro, ma non abbiamo ancora così lunga Esperienza con questi Farmaci, che mi lascia un po ‘ di dubbi.

2014: Conchita Wurst è lieta di ESC-Trofeo

Ci sono effetti Collaterali o effetti Secondari del Trattamento, oggi già noto?

Persone, che già da tempo in cura, sviluppare notevolmente più classica malattie dovute all’età, come un non-Infetti: Malattie cardiovascolari, l’Osteoporosi. Si parla molto del fatto che il Mantenimento della Salute, sia dal Virus come anche il Farmaco di per sé una Sfida per il Corpo.

Su Instagram ha scritto Neuwirth, egli era, senza interruzioni, al di sotto del limite di Rilevabilità, e che il Virus non condividere.

Parliamo ora di un trattabili Malattia cronica. Se il Virus nel Sangue Infetti per diversi Mesi, con la differenza che i Farmaci di sotto del limite di Rilevabilità essere mantenuta, la Propagazione dell’Infezione, se non impossibile. In Medicina è nulla di assoluto, non sarebbe di 100 per Cento di parlare. Ma anche se le donne Incinte tempestivamente una Terapia combinata e il Virus nel Sangue sotto il limite di Rilevabilità è portato, è la Probabilità che il Bambino con Infezione è nato, estremamente basso.

Vedere dati i Progressi della Terapia, il Rischio che le Persone tendono di nuovo a negligente e imprudente?

I Successi nella Terapia, non si può negarlo. Gli Esperti parlano tuttavia di un Caso in Prevenzione: funziona a lungo termine, non sulla Paura, allo stesso tempo promuove il preventivo Comportamento non è, naturalmente, se la Minaccia di una Infezione non viene presa sul serio. Ci sono Infetti, i Problemi con il Farmaco, fisica e psichica. Il mio Appello è chiaro: non infettare è sempre la Soluzione migliore, come ben trattati.

Intervista di Carlo Landsberg.