Fumettista Art Spiegelman 70

0
11

Americano, Artista che l’Olocausto in tutto il mondo successo Fumetto “Mouse” elaborati. Per questo egli è stato il primo Disegnatore con il Premio Pulitzer eccellente. Ora festeggia il suo 70. Compleanno.

Spiegelmans politico Fumetti al Museo Ebraico di New York

Chi “Mouse” ha letto, dice l’Art Spiegelman già di conoscere bene. Nel suo famoso in Bianco e Nero Fumetto elabora la Storia della sua Famiglia. La sua polacco ebraico-Genitori sopravvivenza separatamente l’Olocausto. Spiegelmans Fratello maggiore e molti Parenti furono assassinati. Il Destino della sua Famiglia occupato Spiegelman, che nel 1980 inizia la Persecuzione e Sterminio del Popolo ebraico con la Possibilità di un fumettista di rielaborazione: disegna i Nazisti come Gatti e gli Ebrei come Topi. La Metafora e il Fumetto come forma d’Arte, gli portano alla comparsa di “Mouse” Critiche: Tabubruch gli si rimprovera. Potrebbe però non essere l’orrendo Olocausto come Fumetto racconta, ammonire i Critici. Spiegelman, egli dichiara, Fumettista e il Fumetto “l’unico Linguaggio naturale”, che potesse parlare.

Il Confronto

“Non l’ho mai fatto, per migliorare il Mondo”, spiega l’Art Spiegelmann una volta. “Mouse” è stata anche una complessa Riflessione sulla Scrittura e Ricordare. Il Romanzo si basa su lunghe Discussioni con il Padre Wladek Spiegelman, che il Figlio nel 1970, aveva aggiunto. Come è affrontato il Padre e la Madre – la Madre di Giovanna portò, nel 1968, da questa Terribile conosciuto? Come si reagisce come Discendente? E come comportarsi nel campo di Tensione tra il personale Confronto con la propria Famiglia e se stesso come Artista?

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti

“Mouse” si è sviluppato in breve Tempo un Successo mondiale. Art Spiegelman è del 1992, il primo Disegnatore di Fumetti, il Premio Pulitzer eccellente. Il 2015 sarà l’American Academy of Arts and Sciences. In Germania, riceve 2012 il prestigioso Siegfried Unseld-Prezzo e il Museum Ludwig di Colonia dedicata a lui, nello stesso Anno, una grande Retrospettiva.

Successo in due Volumi

La Pressione del grande Successo

La grande Riconoscimento blocca Spiegelman temporaneamente nella sua Creatività artistica. Ha Paura che il Pubblico in un’Opera sola riduce a: “Perché i Topi? Perché I Fumetti? Perché l’Olocausto?” A queste Domande vuole Spiegelman non rispondo più. Probabilmente anche perché lui, negli ultimi Anni, troppo spesso, sono state poste. Anche per questo motivo l’Artista del 2011 negli stati UNITI un Libro, l’ha “Metamaus” e in cui tutto ciò che attraverso la Nascita del suo Olocausto della Storia deve sapere.

Probabilmente raramente concesso un Artista un generoso Assaggio del suo Operando. Il suo patrimonio artistico Radici, la sua ispirazione, la sua Comprensione della Storia, private sguardo nella sua vita Familiare, sono tutte in “Metamaus”. Un delicato e sensuale, come anche scientifica sufficiente Libro. “Rispondo qui su tutto”, ha detto Spiegelman in un’Intervista con la Deutsche Welle. “Ho voluto questa eterna Domanda-e – Risposta-Gioco sempre sfuggire. A un certo punto ho capito che non va. Così ho tutto il pubblicato, quello che so”.

“The Bastard Offspring…”, indicato nella Colonia Retrospettiva

Un Lavoro più complesso

A Stoccolma, nato e all’Età di tre Anni, gli stati UNITI emigrati Artista interviene anche dopo gli Attentati dell ‘ 11 settembre. Settembre per la Penna. Il volume “All’Ombra di qualche Torri” appare prima in Germania, solo più tardi, negli stati UNITI. Il TEMPO di Pubblicazione Michael Naumann offre Spiegelman, allora sul Settimanale, un Forum per i suoi Cartoni animati. Germania, si unisce con Spiegelman alcuno. In “Metamaus” si può anche leggere, quali Artisti tedeschi lo hanno ispirato. E già alla Fine degli Anni 1970, si sviluppa una stretta Collaborazione con la casa Editrice tedesca di “2001” di Spiegelman Cover progetta.

La Inquietò

Britannica Online Quotidiano “The Independent”, ha detto Art Spiegelman recentemente: “Io sono costantemente preoccupato. Questo è nella mia Natura.” Ma ora ho finalmente trovato qualcosa di cui il Sorgenmachen lohne. Spiegelman pensa al Presidente degli stati UNITI, Donald Trump. “Vedo Somiglianze a Hitler, in Modo molto rapidamente le Cose è venuto, mi surreale accadere.” Inoltre, ha osservato, a New York, Artista residente nella sua statunitensi Patria “di Scivolare verso la Grossolanità”.
Anche a 70 Anni (15. Febbraio) rimane Art Spiegelman e la sua Opera è un “Specchio della Storia”, questo il Sottotitolo del Film francese di Ritratti di “Comix” del 2005.