CI viene revocata la cittadinanza di Indiano nativo; le facce deportazione

0
7

Singh naturalizzato sotto il nome di Baljinder Singh su luglio 28, 2006, i procuratori presunta (Immagine Rappresentativa)

Le Top News

  • FIR contro Tribune reporter oltre Aadhaar violazione di dati di storia

  • Padmavati diventa ‘Padmavat’, insieme a scontrarsi con Akshay Kumar s PadMan su gennaio 25

  • Foto: Anushka Sharma torna sul set di Shah Rukh Khan Zero dopo il matrimonio da sogno

In un primo del suo genere a caso, gli stati UNITI hanno revocato la cittadinanza Americana di un Indiano nativo, che, hanno detto le autorità, ha acquisito da frodi. Baljinder Singh alias Davinder Singh, 43 anni, che è sposata con un cittadino degli stati UNITI, è stato ora ripristinato il Verde Card di stato che lo lascia potenzialmente oggetto di un procedimento di rimozione, presso il Dipartimento di Homeland Security, a sua discrezione, il Dipartimento di Giustizia ha detto.

Il Dipartimento di Giustizia, che ha spostato una petizione in questo senso, prima che un tribunale lo scorso settembre, ha detto che Singh nella sua domanda di cittadinanza nascosto prima gli ordini di esclusione e la sua deportazione sotto diverse identità che l’identità sotto la quale sono naturalizzati. “Singh denaturalisation è il primo derivanti da un corpo crescente di casi di cui il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti Cittadinanza e Servizi Immigrazione (USCIS) nell’ambito dell’Operazione Giano,” il Dipartimento di Giustizia ha detto in una dichiarazione.

Un Tribunale Distrettuale degli stati UNITI, nel New Jersey, il 5 gennaio aveva emesso un provvedimento di revoca del suo capitano la cittadinanza e l’annullamento del suo Certificato di Naturalizzazione. Nell’ambito dell’Operazione Giano, il Dipartimento di Homeland Security ha individuato circa 315,000 casi in cui alcuni dati relativi alle impronte digitali mancava alla centrale di impronte digitali digital repository.

Tra questi casi, alcuni hanno cercato di eludere i precedenti penali e di altri controlli di fondo nel processo di naturalizzazione, si sente il Dipartimento della Homeland Security. Secondo il Dipartimento di Giustizia, questi casi sono il risultato di una collaborazione tra i due dipartimenti indagare e ricercare denaturalisation procedimento contro quelle che hanno ottenuto citisenship in violazione di legge.

Singh, indiano, è arrivato all’Aeroporto Internazionale di San Francisco il 25 settembre 1991, senza documenti di viaggio o d’identità. Egli ha sostenuto che il suo nome era Davinder Singh. È stato disposto l’esclusione del procedimento, ma non è riuscito a presentarsi per la sua udienza di immigrazione, ed è stato ordinato esclusi e deportato il 7 gennaio 1992, i procuratori federali ha detto.

Quattro settimane più tardi, il 6 febbraio del 1992, ha presentato una domanda di asilo, sotto il nome di Baljinder Singh. Egli ha affermato di essere un Indiano che è entrato negli Stati Uniti senza controllo.

Singh ha abbandonato tale applicazione dopo aver sposato un cittadino degli stati UNITI, che hanno presentato una richiesta di visto per suo conto. Singh naturalizzato sotto il nome di Baljinder Singh su luglio 28, 2006, i procuratori presunta.

“L’imputato sfruttare il nostro sistema di immigrazione e di violazione di legge assicurato il massimo beneficio immigrazione di naturalizzazione, che mina la sicurezza nazionale e il nostro sistema di immigrazione legale”, ha detto Assistente Procuratore Generale Ciad Readler del Dipartimento di Giustizia Civile Divisione.

Nel mese di settembre, il Dipartimento di Giustizia ha fatto una simile mossa contro due persone da Pakistan: Parvez Manzoor Khan e Rashid Mahmood. Nessuna decisione è stata presa ancora nel loro caso.

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App