‘Quando si tocca un argomento … che è una spina nel governo della carne, non sarà in grado di rilasciare il film’

0
38

Premiato regista Gurvinder Singh allo Scambio di idee. Esprimere la foto di Arul Orizzonte, 26/05/2017, Pune

Sunanda Mehta: Come sono i tempi per un regista indipendente?

Penso che il periodo migliore per registi come mi è stato negli anni 1970 e 1980, a causa del forte sostegno dello stato per il cinema alternativo. E anche se il film di Shyam Benegal, Mrinal Sen e alcuni altri sono stati obliquo critiche di stato, non era il tipo di censura che stiamo vedendo ora.
Tutti si lamentano di non Indiano di realizzazione di un film a Cannes, ma devono anche rendersi conto che non c’è nessun Indiano supporto per il cinema. Non capisco che cosa abbiamo intenzione di realizzare da solo l’apertura e la creazione di un padiglione Indiano a Cannes, quando torna a casa non stiamo sostenendo nulla. Infatti, Chauthi Koot e Island City (2015) sono stati gli ultimi due film sostenuti dalla NFDC (National Film Development Corporation). Negli ultimi tre anni, non di andare avanti è stato dato a qualsiasi film.

Atikh Rashid: si Può elaborare? Quest’anno c’è un solo film al festival di Cannes — uno studente di cinema — dal più grande film paese produttore.

Le persone che scegliere i film per il top festival come Cannes e Berlino e Venezia sono alla ricerca presso il cinema che si è disinstallare completamente compromessa e integrità. Quindi è necessario produttori che consentono di fare quel tipo di cinema e NFDC è stata offrendo registi che opportunità. Se abbiamo avuto il sostegno dello stato, più film sarebbe stato fatto e sicuramente uno di quei film sarebbe stato al festival di Cannes.

Geeta Nair: che Cosa circa i finanziamenti privati?

Se le cose stanno aprendo un po ‘ il settore privato e c’è un finanziamento per un certo tipo di cinema, anche qui c’è questa preoccupazione, di circa il ritorno sugli investimenti. Faranno trash grande film con un budget e di perdere i soldi, ma non si lamentano. Ma le stesse persone piangere su un piccolo Rs 3 crore film di perdere soldi.
Un’altra opzione è quella di ottenere all’estero il finanziamento, che è molto difficile da fare a causa della grande concorrenza. So che tanti registi che sono bloccati perché non ottenere i finanziamenti dall’Europa, ma non in India. Questa è una situazione triste. I fondi verranno rilasciati esclusivamente una volta che siete in grado di farli crescere in India e decadono se non sono in grado di crescere in tre-quattro anni.

Sunanda Mehta: in che Modo l’ambiente è cambiato negli ultimi anni in termini di contenimento o frenare la creatività. In termini di censura o altro?

C’è l’esempio recente di Un piccolo Uomo, che ha debuttato al Toronto International Film Festival e ora viene negato un censore certificato. Se io fossi il regista, non mi hanno persino chiesto un censore del certificato. Quando si tocca un argomento che è una spina nel governo della carne, non si sta per essere in grado di rilasciare il film.
Ho anche sentito che il capo del comitato di censura, è come dire che i film in corso per festival internazionali all’estero dovrebbe anche ottenere un censore certificato. Questo è senza precedenti! Tecnicamente, non possono farlo perché la giurisdizione del CBFC non può andare al di là di Indian shores. Solo in questo modo possono censurare è attraverso il percorso delle dogane. Ci stiamo muovendo verso un matto volte. Quanto hanno intenzione di imporre questo tipo di censura?

Geeta Nair: Quindi è un messaggio per i cineasti che se si toccano questi argomenti si troverebbe ad affrontare problemi?

Sì, sì, sì. Ma non funziona. Se la gente vuole fare i film che li farà. Guardate cosa è successo in Iran, che ci ha dato una meravigliosa cinema negli ultimi 10-15 anni, nonostante la censura. Hanno prodotto il cinema che ha attirato l’attenzione di tutto il mondo. Sapete Jafar Panahi, regista Iraniano, quando ha realizzato il suo primo film: “Questo Non è un Film’, ha avuto per contrabbandare fuori del paese in una pendrive nascosto all’interno di una torta. Un mio amico ha postato su Facebook che siamo in tempi interessanti. Se non altro avremo il buon cinema ora! (ride).

Atikh Rashid: Dopo tutti questi film di successo che è andato luoghi, perché hai deciso di tornare indietro e diretta di un diploma di progetto, per FTII agire studenti?

Si desidera tornare alla vostra alma mater e condividere le cose che hai imparato. Un attaccamento al luogo dove hai studiato e che ti ha dato così tanto. Tuttavia, non si è rivelata in questo modo. L’istituto ha deciso di stallo il progetto dicendo che ho violato una vecchia regola che viene praticata in nessuna parte del mondo. Era solo una facciata. Sono solo scuse per interrompere il film. Il vero motivo è il mio sostegno per bugnato studenti. Siamo andati in tribunale contro l’istituto della decisione, ed è in attesa in Alta Corte di Bombay ora.

Atikh Rashid: hai avuto una premonizione su cosa accadrà per il film? Si chiama “Mare di Tempo Perso” e che è finito per essere per tutti i soggetti coinvolti.

Come ho detto, stavamo facendo un film senza compromessi e FTII non è più il luogo per essere schietto, coraggioso e schietto. C’è stato un tempo si potrebbe essere. E non avevo intenzione di essere tutt’altro che. Se non si è lì per servire il loro ordine del giorno, è molto difficile essere in quel luogo. Ora stanno cercando di essere molto alta consegnato il modo in cui gestiscono le cose. E si può essere sicuri di che ora è controllando il luogo.

Alifiya Khan: all’Estero ci sono tante strade, dove i registi possono rilasciare i loro film. Ha nessuna di loro ha lavorato in India?

No, perché non abbiamo mai creato una rete di piccoli teatri dove i film indipendenti possono essere sottoposti a screening. Europa sempre avuto nicchia teatri di catering per cinema alternativo. Sento che 1975, è il momento giusto per farlo, come la parallela cinema movimento’ era al suo picco. Ma non abbiamo mai costruite, né abbiamo mangiato la creazione di una rete di distribuzione di piccoli film. Tutti i maggiori finanziamenti per la costruzione di centri commerciali e multiplex. In contanti a filo Mumbai, salvo il Centro Nazionale per le Arti dello spettacolo (NCPA) e Prithvi Theatre, altro spazio culturale c’è?

Garima Mishra: l’anno Scorso, un sacco di gente ha sollevato interrogativi circa Baahubali ottenere un Premio Nazionale e quest’anno circa Akshay Kumar ottenere per Rustom. Vuoi un commento?

Il governo vuole promuovere una certa idea di cinema. Così, quando si danno Baahubali un premio nazionale per il miglior film, che si sta mettendo in una categoria di grande cinema. E ‘ come lo stato di stampaggio con l’approvazione e l’invio di un messaggio che, se si fanno questo tipo di film sarà una possibilità di vincere un premio nazionale. Stanno dicendo la stessa cosa quando hanno nominare qualcuno come Gajendra Chauhan, come Presidente del FTII. Dicono che per loro Chauhan è il modello di ruolo e non di persone come U R Ananthmurthy o Girish Karnad.

Sunanda Mehta: Molte persone si lamentano che i film sono di difficile comprensione.

Quello che sentiamo è che è un altro aspetto che stiamo perdendo: Ki sab samajh mein aa jaana chahiye basso. A cimentarsi con cose che non comprendete e poi, lentamente, fare conoscenza con loro. Perché ci dovrebbe essere un istante di comprensione, di una gratificazione immediata, istantanea conoscenza di tutto ciò? Questo è accaduto con la gente che aveva anche lavorato sul mio film. Dopo Anhe Ghorey Da Daan avuto tutto l’apprezzamento e la metà di una dozzina di premi, siamo andati al villaggio, dove e ‘ stato girato per una proiezione. Gli abitanti del villaggio guardato con gioia, ma si lamentava che non capisco una cosa. Per fortuna, il cavo locale preso una copia pirata del film e ha iniziato a mostrare ogni domenica. Pochi anni più tardi, quando stavo girando per il Chauthi Koot nella stessa zona, alcuni abitanti del villaggio ha incontrato e ha detto ‘Pehli baar dekhi kuch samajh mein nai aaya, lekin ab hum du baar dekh chuke hai toh ek ek cheez samajh mein aa gayi’. Quindi, se un abitante di un villaggio può impegnarsi a quel livello perché non gli altri a fare lo stesso?

Sunanda Mehta: Quali sono i tuoi progetti futuri?

Un film a cui sto lavorando è il biopic di Amrita Sher-gil, il pittore. Nessuno ha fatto un film su di lei. Io sono veramente interessato a lei la vita, come quando andò in Francia per studiare presso la Scuola d’Arte. Ha solo 16 anni, innamorato di sua cugina e poi aveva degli affari, e sta cercando di esplorare la sua sessualità. Lei viene a Amritsar, in India, quando lei è 21, acquista un sari e indossa dicendo che lei non indossare nient’altro! Allora io voglio fare un film in Pakistan. In Punjab. Per me è la stessa cosa come Punjab Indiano. Infatti, io non dico che voglio fare un film in Pakistan poi dirò, io voglio fare un film in Punjab, ma attraverso il confine. Tutta questa inimicizia (tra India e Pakistan), è proprio tra i governi. E ‘ una questione politica e non tra le persone. Non amo esercito del Pakistan, non mi piace governo del Pakistan ma come non amo i Pakistani?

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App