Amnesty: Molti Giovani in Iran rischia la Decapitazione

0
209

Iran

Amnesty: Molti Giovani in Iran rischia la Decapitazione

Iran, il Presidente Rohani è al Momento a Europa-Viaggio e pubblicizza per Wirtschaftsinvestitiotionen nel suo Paese. Ma per la Giustizia fa male, riferisce Amnesty International.

Decine di Detenuti in Adolescenza minaccia dell’Iran, secondo Amnesty International, nonostante le recenti Riforme, l’Esecuzione. Gli Interessati sono per Crimini stato arrestato per la prima del suo 18. Anni che hanno commesso, si legge in un Report pubblicato l’Organizzazione per i diritti umani. Molti avrebbero già Anni nel braccio della morte trascorso.

Numero oscuro, probabilmente, ancora più in alto

Secondo Amnesty, sono state, tra il 2005 e il 2015, in Iran almeno 73 Delinquenti condannati a morte, di cui almeno quattro lo scorso Anno. La maggior Parte era per Omicidio condannato a Morte, altri con l’accusa di Stupro, Drogenvergehen e Pericolo per la Sicurezza nazionale, ma anche per il Reato di “Inimicizia contro Dio”.

Gli investigatori di Amnesty potevano secondo i Dati, Nomi e le Sedi di 49 giovani condannati a morte. Ma è probabile che il numero oscuro è Interessato superiori, si legge nel Report. Un Rapporto dell’ONU del 2014 circa aveva il Numero di giovani autori di Reato in iraniana Todestrakten con più di 160 specificato.

Nonostante le Riforme, le Leggi che permettono l’Esecuzione di nove anni di Ragazza

Allo stesso tempo ha sottolineato Amnesty Riforme in Iran. Per l’Anno 2013 delle Innovazioni introdotte sarebbero Giudici più margine di Discrezionalità, in Considerazione della Maturità psichica dell’Imputato. Questo permette di Sanzioni più lievi. Inoltre, la Corte Suprema dell’Iran, permette che i Processi, e alla Fine la Sentenza di morte è stata presentata, nuovo possono essere arrotolati. E ‘ solo nel 2015, adottata Zusatzreformen di vedere l’altro, che i Casi di giovani particolari Jugendgerichten negoziati, che dovrebbero essere.

La Redazione consiglia

Di “Vendetta di Dio” per l’Arabia Saudita è il Discorso, anche Riad con l’IS è confrontato. A fronte dell’Esecuzione dell’Spirituale sciita al-Nimr equipaggia la suprema Guida spirituale dell’Iran verbale massiccio. (03.01.2016)

Iran, la Giustizia ha due Frauenrechtsaktivistinnen illegalmente in Carcere. Bahareh Hedayat e Narges Mohammadi sono i più noti Prigionieri politici del Paese. I loro Mariti con la DW parlato. (19.08.2015)

Da nove Mesi si siede Jason Rezaian, Giornalista del Washington Post, già a Teheran in custodia Cautelare. Ora, a quanto pare accusato – a causa di Spionaggio e di “Collaborazione con il nemico Governi”. (20.04.2015)

Amnesty è in allarme: L’Iran ha, secondo l’Organizzazione per i diritti umani nel primo Semestre dell’anno già 694 condanne a Morte eseguite. Si tratta di un “Aumento senza precedenti”. Non è chiaro come ciò sia avvenuto. (23.07.2015)

E comunque deve più succedere, ha chiesto di Amnesty. Nonostante alcune Riforme nel sistema di giustizia minorile hinke l’Iran e il Resto del Mondo ancora in ritardo, ha ammonito con sede a Londra Organizzazione. Osserva Teheran Leggi che stabilisce le Esecuzioni solo neunjähriger Ragazze e precedenza, Giovane consentiti. Iraniano Rappresentanti del governo hanno espresso prima di tutto non la Relazione.

L’Iran è uno dei Paesi in cui la Pena di morte molto spesso viene applicato. Nel 2014 è classificata, secondo Amnesty sulla Lista degli Stati con il più alto Exekutionsquote, dietro la Cina al secondo Posto. In media, la maggior parte delle condanne a Morte in Iran a causa Drogenschmuggels eseguita.

110 Pagine forte di Amnesty Rapporto cade in un Periodo di intensa Sforzi di Teheran per una Ricostruzione dei suoi Rapporti con l’Occidente nel Corso del Atomdeals. L’Accordo è stato siglato di recente con la Revoca delle Sanzioni contro Teheran sotto il Tetto e il Vassoio portato, dopo il Paese di Procedura per ridurre il suo Nuklearprogramms vantare. Iran, il Presidente Hassan Rohani, si trova attualmente in un viaggio in europa, la prima in Italia ha portato. Rohani ha firmato Lunedì sera a Roma, secondo i rappresentanti del governo italiano di Contratti per un Valore di 17 Miliardi di Euro, tra cui un Accordo con il Pipelinehersteller Saipem per un Importo di cinque Miliardi di Euro. Martedì incontrerà Papa Francesco. Mercoledì viaggia Rohani a Parigi. Lì incontra il Capo di stato francese François Hollande e i Contratti per l’Acquisto di 114 Airbus Aerei firmare.

as/boro (ape, dpa, amnesty)